Samantha De Grenet e il porno su Internet: una battaglia del nuovo millennio

Scritto da: -

de%20grenet.jpg

Ma povera Samantha De Grenet, sfruttata dal malefico Internet. Voi porcelli che digitate " Samantha De Grenet nuda" in Google, non pensiate che i siti sui quali state finendo contengano immagini scabrose. E' solo un modo per attirare la vostra attenzione. Uno sfruttamento del nome altrui per fini propri.

E così Samantha, che senza veli nella sua vita non si è mai mostrata, è corsa ai ripari per mettere fine a questo scempio. Parliamoci chiaramente, a livello legale il suo discorso non fa 'na piega, visto che è "sfruttamento illecito di un vip". Una star si mette a nudo, anche solo per pubblicizzare un prodotto, ma viene sempre pagata per farlo. La tattica dei siti sexy invece è un modo per attirare utenti senza avere il permesso della protagonista.

Però a livello etico c'è da fare un altro discorso. Cosa ci possiamo fare se la semplice ricerca "Samantha De Grenet", anche solo su Google immagini, che di porno non ha nulla, alla fine ci dà questo risultato? E che diamine, non ci siamo mica spogliati noi nella nostra carriera.

Bà, ci sembra una battaglia contro i mulini a vento.

Comunque sia questa è la situazione:

"Il dilagare di questo fenomeno è incredibile - ha detto Samantha - e le più colpite siamo noi donne dello spettacolo che veniamo sfruttate da siti di dubbio gusto per conquistare gli utenti".

E' sempre più frequente l'abuso, su alcuni webmaster, di immagini di personaggi del mondo dello spettacolo, sfruttati per la loro notorietà al fine di attirare visitatori nel proprio spazio web, spesso in contesti pornografici ed osceni. Vittima di questo trattamento è stata Samantha De Grenet, costretta ad agire nelle sedi competenti per porre fine allo sfruttamento della sua immagine su Internet.

L'obiettivo di ottenere l'immediata rimozione degli inaccettabili contenuti e il risarcimento dei danni subiti per il discredito della propria persona e l'uso del proprio nome a scopi di propaganda è stato raggiunto anche grazie all'intervento degli "sceriffi del web" del Nucleo Speciale Frodi Telematiche della Guardia di Finanza guidato dal colonnello Umberto Rapetto.

Alcuni siti, infatti, sfruttavano il nome e l'immagine della De Grenet per indurre il navigatore ad accedere alle proprie pagine, spesso contenenti materiale per adulti a pagamento, screditando tra l'altro il suo nome e la sua figura o rendendola protagonista di racconti oltraggiosi nella loro volgarità.

Quindi, come dicevamo, a livello legale tutto torna. C'è da capire se le tante immagini sexy presenti sul web debbano essere trattate in altro modo. Nono so, Samantha, ci sembra una perdita di tempo. Te lo diciamo col cuore.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Samantha De Grenet e il porno su Internet: una battaglia del nuovo millennio

    Posted by:

    Chi è senza colpe scagli il primo post...Noto che hai collegato il tuo post ai tag: hard, porno, Samantha de Grenet, ecc... hehehehehe  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Samantha De Grenet e il porno su Internet: una battaglia del nuovo millennio

    Posted by:

    Ma qualcuno mi fa sapere se c'è il nuovo sito ufficiale di samanha degrenet oppure un suo fanclub su internet.... grazie mille la mia posta è costia81@libero.it Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Samantha De Grenet e il porno su Internet: una battaglia del nuovo millennio

    Posted by:

    GENIALI LE TAG!!! GENIALI!! Scritto il Date —