'Jersey Shore' addio, il reality di Mtv è troppo trash pure per l'Italia

Scritto da: -

I protagonisti del reality 'Jersey Shore' sono a Firenze: i cittadini non hanno però gradito l'invasione dei 'supercafoni'. Ma gli italoamericani sono tutti tamarri? Scopri i dettagli su Blogosfere Spettacoli

jersey-shore-1.jpg

Una piccola premessa, per chi si fosse perso/a le puntate precedenti: Jersey Shore è un reality show americano supertrashissimo, che nella sua quarta edizione vede protagonisti un gruppetto di ragazzi in viaggio in Italia a riscoprire le proprie origini.

Da qualche settimana il cast è sbarcato a Firenze per le riprese, ma la convivenza con i cittadini non è stata delle più rosee: «Perché non se ne vanno? Tutto questo clamore per otto idioti» è l’opinione comune di buona parte dei fiorentini, che ha portato il Comune a vietare le riprese nei musei e in molti luoghi pubblici.

La pessima convivenza tra concorrenti e nativi è stata documentata anche dal New York Post, in un articolo titolato Supercafoni translation: big idiots e la cui tesi chiave è che i concorrenti del reality «in due settimane a Firenze hanno assorbito più carboidrati che cultura». Come a dire: troppa pastasciutta farà anche male al cervello, ma noi americani non siamo tutti dei tamarri.

La produzione del reality sta riflettendo sul da farsi, e può essere che si approfitti dell’estate imminente per spostare il reality sulla riviera romagnola.

‘Nzomma, il trash in Italia è gradito solo se relegato a Cinecittà o in un’isola dell’Honduras. Basta che poi le bestie non girino indisturbate per le nostre strade.

Qui sotto alcune foto del reality (clicca sulle immagini per ingrandirle).

jersey-shore-2.jpg jersey-shore-3.jpg jersey-shore-4.jpg jersey-shore-5.jpg jersey-shore-6.jpg

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!