Il giovane Montalbano: il 23 febbraio torna in tv il Commissario più amato d'Italia

Scritto da: -

Andrea Camilleri monopolizza gli spettatori: al cinema con La scomparsa di Patò e in televisione con le avventure giovanili di Montalbano

il giovane montalbano.jpg

Questa settimana la Sicilia sarà protagonista sia sul grande schermo che sul piccolo, grazie all’amato scrittore Andrea Camilleri. Ieri infatti vi abbiamo parlato del film La scomparsa di Patò, in uscita nelle sale venerdì 24. 

Oggi invece vi segnaliamo la nuova miniserie dedicata alle prime indagini del Commissario di Vigàta, Salvo Montalbano.

Tratto dal romanzo La prima indagine di Montalbano, il primo episodio (su sei) di Il giovane Montalbano vedrà protagonista Michele Riondino, invero alquanto differente dal personaggio incarnato da Luca Zingaretti.

La pelata caratteristica viene infatti sostituita da una cascata di riccioli e lo sguardo malizioso dell’attore da una certa aria intellettuale; nulla però vieta di pensare a una trasformazione del tempo della fisionomia del protagonista. Vigàta segna profondamente i suoi figli, anche quelli acquisiti.

Nel cast della miniserie prodotta da RaiFiction e Palomar, diretta da Gianluca Tavarelli, e sceneggiata da Camilleri insieme a Francesco Bruni, troveremo molti personaggi oramai conosciuti impersonati da facce nuove: Livia sarà interpretata da Sarah Felberbaum, Fazio da Beniamino Marcone, Mimì Augello da Alessio Vassallo, Catarella, da Fabrizio Pizzuto, Gallo da Maurilio Leto e Paternò da Alessio Piazza.

Si profila quindi all’orizzonte un nuovo interessante appuntamento per il giovedì televisivo. Si spero solo, ma vista la qualità della fonte è una preoccupazione inutile, che la serie non si risolva in una serie di strizzatine d’occhi allo spettatore, volte a soddisfare in tutto e per tutto la curiosità di conoscere ogni minimo aspetto della vita di Montalbano.

Il mistero, per alcune cose della vita, è d’obbligo…

LINK UTILI 

La scomparsa di Patò, il film: trailer, cast, trama e recensione 

Festival di Berlino 2012: Orso d’oro ai fratelli Taviani per il film “Cesare deve morire” 

Festival di Berlino 2012: “Diaz” di Daniele Vicari vince il premio del pubblico 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Spettacoli.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Entertainement di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano