Carfagna contro Costamagna: "Mio marito è più bello di Silvio"

Scritto da: -

Duello in diretta tra la conduttrice di "Robinson" Luisella Costamagna e l'ex Ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna.

CarfagnaVSCostamagna.jpg

Decine e decine di tweet hanno diviso il popolo della rete: oggetto la bionda e la mora.

Non parliamo di due veline di turno (o meglio di una si), né dell’eterno dissidio degli uomini tra la bionda e la mora (con buona pace della rossa), ironicamente suggellato da un’immortale Marilyn Monroe nel film “Gli uomini preferiscono le bionde” di Howard Hawks.

Le donne in questione sono Luisella Costamagna e Mara Carfagna, la bionda giornalista ex volto de La7 e la mora ex soubrette, ex Ministro delle Pari Opportunità (come suona strano) Mara Carfagna.

Ieri sera, durante la prima puntata di “Robinson”, nuovo programma in onda su Rai3, la Costamagna  ha domandato all’ex ministro della presunta liaison con Berlusconi:

“Berlusconi non ha mai nascosto una grande passione nei suoi confronti. Ha detto anche pubblicamente se non fosse stato sposato, l’avrebbe sposata”.

Ferma la risposta della Carfagna: “Disse che ero una donna da sposare, che è diverso. Mi sono trovata un marito decisamente più bello e più giovane”.

La bionda incalza: “Un difetto di Berlusconi?”.

La bruna stizzita, ma sempre sorridente: “Ne ha tanti. Io però bado a mio marito. Quello che mi interessa  l’ho a casa - e subito dopo - Mi aspettavo di parlare della condizione delle donne in Italia e nel mondo; dei provvedimenti che abbiamo portato avanti e invece vedo che ancora è come se ritornassimo indietro e non si riuscissero a chiudere delle pagine che fanno parte della storia vecchia del nostro Paese anche un pò noiosa. Sono cose di cui ho parlato in continuazione fino allo sfinimento mio e di chi mi ha ascoltato”.

Conclude, infine, dicendo: “Non mi interessa giudicare Berlusconi cosi come non devo essere tenuta a dire e a raccontare quelli che sono i suoi difetti. Questo dovrebbe far parte di una trasmissione di gossip”.

Cara Carfagna, perlomeno prendi in mano le tue responsabilità e rispondi alle domande, è il minimo che tu possa fare dopo aver contribuito a restituire al mondo l’immagine di un Paese in cui la politica coincide con gossip e spettacolo. A parlare della condizione delle donne oggi sei la meno indicata, non per titolo (che del tutto arbitrariamente hai ottenuto), ma per sostanza.

E per fortuna la Costamagna non le ha chiesto di Bocchino


Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Carfagna contro Costamagna: &quote;Mio marito è più bello di Silvio&quote;

    Posted by:

    Complimenti Sig.ra Martucci, con i suoi commenti inutili e di una piccolezza imbarazzante (per lei) ha contribuito a mostrare come il mondo dei blog sia popolato di menti interessanti ma anche da persone che non dovrebbero scrivere neanche la lista della spesa.Per scadere al suo livello: per fortuna che non doveva  commentare un\'intervista al Ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e Trasporti. Che spreco di bytes! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Carfagna contro Costamagna: &quote;Mio marito è più bello di Silvio&quote;

    Posted by:

    Cara Signora Elettra, trovo imbarazznti ben altre cose, vedi il mondo di giullari e cortigiane in cui viviamo. Colma di questo imbarazzo, grazie all\'arma dell\'ironia, ne scrivo, perchè credo che la bassezza vada sottolineata, affinchè risulti chiara agli occhi di tutti. Una persona che senza alcun titolo di merito è divenuta Ministro delle Pari Opportunità è una vergogna agli occhi di tutto il mondo, solo in Italia sorvoliamo con troppa leggerezza. è normale, dunque, che invitata ad un progrmma televisivo, di qualsiasi tipo esso sia, la Carfagna debba fare i conti con sarcasmi e domande imbarazzanti, poichè è su basi non solide che ha costruito la propria carriera. Io continuerò di sicuro a sprecare bytes per ridere di questa gente piccola piccola. Recita un noto proverbio: \"Chi è cagione del proprio male pianga se stesso\". Scritto il Date —