Kota Koti: la Barbie umana ora anche su Twitter

Scritto da: -

Piccoli mostri crescono: dopo Facebook e YouTube Dakota Rose sbarca su Twitter.

Kota Boti Barbie.jpg

La moda è partita dall’ est asiatico e dalla Russia: lì la bambolina in carne e ossa Kota Koti aveva sin da subito riscosso grande successo. Basta digitare il suo nome su YouTube e viene fuori una sfilza di video dalle scritte incomprensibili.

In Russia, la giovane Dakota, era invece stata ospite della trasmissione Mtv (ho cercato il video su YouTube, ma è stato rimosso).

L’Italia si accorge ora, spero per curiosità più che per desiderio di emulazione, della bambolina che insegna come truccarsi, vestirsi e muoversi. C’è infatti qualcosa di inquietante nel volto di questa presunta sedicenne che del mondo della finzione sta facendo il proprio baluardo.

Kota, che in principio era stata confusa per una bambola iperrealista, mediante il proprio profilo Facebook, il canale personale di YouTube, il suo blog e da oggi anche Twitter (come ho appreso guardando nelle mie ricerche il suo profilo) sta letteralmente monopolizzando la rete.

In un mondo che non è reale Kota Koti dà di sé un’immagine non reale: quella della Barbie. E migliaia di uomini ammaliati da quella bellezza non vera e migliaia di donne, piene di quel desiderio di emulazione spasmodico, cliccano e commentano ogni foto e ogni video messo in rete dalla minorenne.

Ma stretti tra il rosa dei suoi merletti e quello delle labbra lucidate a pennello si è presi da un senso di soffocamento. La convinzione che ci sia qualcosa che non torni è forte e dietro i biondi capelli della Barbie, gioco d’infanzia, resta l’immagine di un’adolescenza mal gestita (dai genitori o chi per loro della SEDICENNE ragazzina).

Speriamo non resti Kota Koti.

Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie Kota Koti: la piccola vera Barbie

VIDEO!

LINK UTILI:
Laura Maggi, la nuova diva di Facebook: le sue foto spopolano sul social network.

Federica Pellegrini si scopre sexy manga: ecco il fumetto giappo sulle nuove magliette.

Lupo Lucio morto: Dalla e Melevisione accoppiati dal delirio web

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
  • nickname Commento numero 1 su Kota Koti: la Barbie umana ora anche su Twitter

    Posted by:

    Di kota koti prima di oggi non avevo mai sentito parlare, dopo aver letto questo articolo mi sono incuriosita e ho iniziato ad indagare. In tutta onestà preferisco una ragazzina di 16 anni che gioca ancor con pizzi e merletti e che assomiglia ad una bambola, e per puntualizare non proprio ad una barbie! Ma ad una sofisticata bambola di altri tempi, con un visto simile ad una di quelle che spesso possedevano le nonne, con un suo fascino di bambina immortalità. Che conosce l\'arte di acconciarsi e che incarna mille volti, a seconda solo di come si veste. Ritengo che valeria lukyanova assomiglio molto di più a ciò che voi intendete, come barbie, infatti guardandola anche a prima vista corrisponde ai canoni estetici che noi occidentali riconosciamo in un batti baleno e che spesso ammiriamo. Kota koti invece rientra più nei canoni estetici orientali, da questo il grande successo che ha riscosso lì, suppongo, con questo sguardo da donna, la pelle bianca come il latte e un look da bambina. (Non a caso tutti gli orientali tendiamo a dare meno anni di quelli che ne hanno effettivamente). Se mi guardo intorno nella mia città vedo solo ragazzine spesso sguiate e ben poco vestite che anno a modello solo dive della televisione come britney spears, paris hilton o belen rodriguez che si appartano ormai sempre più piccole nei bagni delle scuole e dei centri commerciali, disposte a tutto pur di avere successo, spesso anche a se stesse. Assolutamente meglio kota koti, no???? Con questo non voglio dire certo che kota koti sia un esempio di sanità adolescenziale, lungi da me, è solo che in un modo che si sveste e che vuole delle donne prosperose e prorompenti, con sguardi assassini, mi piace vedere qualcuno che se pur si veste in modo diversamente apparicente non scende mai nel volgare .... e barbie spesso lo è! ovviamente questo è solo il mio parere ^__^ Scritto il Date —