AlessioCappuccio

Cinefilo da ricovero, vede nei 24 fotogrammi al secondo un modo per capire meglio la realtà