Marilyn: trailer trama e recensione del film dedicato alla divina Monroe

Arriva oggi nelle sale italiane la pellicola dedicata al Marilyn Monroe, con una straordinaria Michelle Williams

marilyn film locandina.jpg


Visto lo scorso ottobre al Festival Internazionale del Film di Roma, di Marilyn non vi parlai proprio perché immaginavo ci sarebbe stata l'occasione di ri-vederlo in sala, essendo uno dei titoli più appetibili e facilmente spendibili per la distribuzione italiana.


Marilyn Monroe infatti è una delle più grandi icone del cinema di sempre, tra le donne più amate e desiderate di tutti i tempi, in possesso di un magnetismo e di uno charme naturale che non ha più avuto eguali, forse uno dei simboli più riconoscibili del secolo appena trascorso. Protagonista di oltre 30 film e voce di una versione di "Happy Birthday" da brividi, è entrata nell'immaginario colletivo con la sua capigliatura bionda, il fisico da urlo e il sensuale neo.

Il film di Simon Curtis è un atto d'amore verso l'interprete di "A qualcuno piace caldo", i cui panni sono vestiti dalla strepitosa Michelle Williams. L'attrice, infatti, riesce a reggere il difficile paragone con una prestazione mai sopra le righe, molto rispettosa e degna di un'allieva dell'Actors Studio in quanto a capacità di immedesimazione ed empatia.


Nella pellicola non viene ripercorsa l'intera esistenza della sfortunata celebrità, ma soltanto il periodo della lavorazione di "Il principe e la ballerina", film diretto e interpretato dal grande Laurence Olivier (Kenneth Branagh). Sul set avviene l'incontro fatale tra il giovane Colin, alle prime armi nel mondo del cinema, e la star. Ovviamente il ragazzo si innamorerà di lei, aiutandola ad affrontare la sua fragilità emotiva derivante dall'insicurezza riguardo alle proprie capacità attoriali.


Corteggiata con discrezione signorile dal regista e sorvegliata a distanza dal marito, lo scrittore Arthur Miller, la Marilyn tratteggiata da questo film è molto distante dal glamour e dallo splendore con cui comunemente la si dipinge: si tratta di una donna stanca, instabile, isolata ma in cerca di amici, affascinante quasi suo malgrado, bellissima e seducente, ma in possesso di una bellezza destinata a procurarle infelicità.


Merito della pellicola, che si assesta senza particolari sobbalzi su una qualità media e una messa in scena scolastica ma ordinata, è lo scarto dalla trappola dell'agiografia e dal facile ricorso all'aneddotica. Il regista e lo sceneggiatore, infatti, preferiscono piuttosto puntare tutto sulla descrizione di una personalità complessa e sfumata e sull'abilità dell'interprete principale.


Insomma, il classico film da consigliare in mancanza di capolavori, o quando questi sono già stati visti...



LINK UTILI 


Love & Secrets: trailer e trama del film con Ryan Gosling e Kirsten Dunst 


Cosmopolis: trailer, trama e recensione in anteprima del film di Cronenberg a Cannes


Attack the Block: trailer, trama e breve recensione del fanta-horror inglese 




Il dittatore: trailer, trama e recensione del film con Sacha Baron Cohen


Festival di Cannes 2012 vincitore Palma d'oro: Amour di Michael Haneke


Festival Cannes 2012: Nicole Kidman regina del red carpet di "The Paperboy" 


Festival Cannes 2012: Kristen Stewart sfila sul red carpet di On the Road 


Irina Shayk Festival di Cannes: la signora in rosso, spacco e scollatura hot 


Paolo Sorrentino nuovo film: sarà 'La grande bellezza', lavoro che inizierà a girare ad agosto 


Festival di Cannes 2012: la prima clip di "Io e te" di Bertolucci, fuori concorso alla Croisette 


Festival Cannes 2012: Elisabetta Canalis, foto con Il Dittatore, il film di Sacha Baron Cohen 



Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO