A tutto Corona: dopo il carcere sono ricco da far schifo (ha già contratti per un milione e mezzo)

corona%20105.jpg

Fabrizio Corona ha cominciato a parlare, anzi, da quando gli arresti domiciliari sono stati revocati è veramente una furia inarrestabile. E, come ben saprete, presto lo vedrete anche da Enrico Mentana a Matrix: ha garantito che sarà un fiume in piena, non guarderà in faccia a nessuno e farà delle dichiarazioni molto scottanti.

Urca. Qui la situazione si fa pesantuccia. Prima di dirvi cos'ha detto ieri però una piccola precisazione è d'obbligo: vi rendete conto che questo personaggio è diventato un modello per tanti teenager e, purtroppo, non solo?

E' anche facile capire il perchè. Lui ha fatto i suoi affari illeciti - presumibilmente, fino alla condanna dev'essere considerato un uomo innocente -, ma è riuscito a trasformare qualcosa di moralmente inconcepibile in qualcosa di moralmente sublime.

Come ha fatto? Semplice, ha trasformato il suo lavoro in un nobile gesto: il mondo dello spettacolo vive d'immagine ed è vuoto di valori? Bene, io lo faccio vedere per quello che è sui giornali attraverso le foto.

Sì, ora ce lo vende così il suo lavoro, in realtà prima il suo ruolo era proprio quello di tenere viva la nullità dei vip grazie al gossip. 

Comunque Vallettopoli ha arricchito molto Fabrizio Corona, e lo ha fatto anche diventare un personaggio, come ammette lui stesso: da marito della Moric a Fabrizio Corona, un nome che nessuno ignora. Ora, pensate un po', fa anche parte della scuderia di Lele Mora. Ufficialmente.

Ieri a radio 105 ha affermato:  

"Il marchio Corona's sarà sfruttato su indumenti intimi, occhiali, caschi, abbigliamento, linee per i bambini, oggetti in pelle, gioielli, calze, portacellulari e cartoleria. Praticamente tutto".

A metà luglio uscirà il suo libro "La mia prigione", mentre in cantiere c’è un film ed un disco rap.

"In questi giorni ho stipulato contratti per un milione e mezzo di euro. A gestire il giro d'affari sarà Marco Bonato. È il mio braccio destro ed è imputato con me. Si è fatto 68 giorni di arresti domiciliari. Tra i miei assistenti c’è anche un tuttofare che mi fa pure da autista. L'ho preso perché quand’ero in carcere mi scriveva 5 lettere al giorno".

Suvvia, Corona è il simbolo dell'Italietta. E a quanto pare negli ultimi tempi questa sorellina minore dell'Italia ha enormi potenzialità.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE ENTERTAINMENT DI BLOGO